La musica nascosta dell'Ultima Cena


Adnkronos/Adnkronos Cultura
Roma, 5 Gennaio 2008.

I misteri che avvolgono la figura di Leonardo da Vinci continuano a stupire.
Misteri che riguardano la sua grande ed inesauribile capacita' di creare ogni genere possibile di arte.

Fonte: Adnkronos Cultura

Il musicista ed esperto informatico Giovanni Maria Pala ha scoperto che la celebre ''Ultima Cena'', conservata a Milano nella chiesa di Santa Maria delle Grazie, nasconde un messaggio inedito. Si tratta di una frase musicale di cui Pala delinea le caratteristiche principali nel volume ''La musica celata. Un mistero svelato dopo cinquecento anni'' pubblicato dalla casa editrice Vertigo.

Si parte da una considerazione fondamentale. Leonardo da Vinci, oltre ad essere un grande artista, fu anche un ''raro sonatore di lira''. E' possibile, dunque, che il Cenacolo nasconda una traccia musicale? E' questa la domanda alla quale Giovanni Maria Pala risponde attraverso i suoi studi e le sue molteplici osservazioni. Esaminando i personaggi ritratti da Leonardo, infatti, ha ricostruito gli elementi piu' importanti di una musica ignorata per oltre cinquecento anni. ''Interpretando la posizione delle mani degli Apostoli -scrive Giovanni Maria Pala- e dei pani disposti sulla mensa, e' stato possibile ricavarne una frase musicale noto finora soltanto al suo artefice. Le mani, messe in precise rapporto con i pani, hanno indicato una melodia, perfettamente strutturata, e sono diventate musica''.

Mano a mano, dunque, l'autore interpreta il significato della musica, analizzando anche il significato della frase in ebraico e dei simboli mistici che vi sono contenuti. Il libro, infine, non si presenta come un saggio ma come un diario. Un diario in cui l'autore ha annotato, passo dopo passo, scoperte, deduzioni ed elaborazioni particolari.


Articolo tratto da: albertomoglioni.com - Il portale su Leonardo e non solo - http://www.albertomoglioni.com/
URL di riferimento: http://www.albertomoglioni.com//index.php?mod=read&id=1200429738